Italia: terra di Giusti e ingiusti
Le scelte di vita durante la Shoah


La storia della Shoah ci dà la possibilità di ragionare e confrontarci sul concetto di responsabilità individuale. Uno dei modi per farlo è quello di analizzare, senza alcuna volontà di giudicare, ma semplicemente con l’intento di conoscere, le storie di alcuni uomini e alcune donne, diversi per educazione, età o estrazione sociale, che negli anni Quaranta vissero sotto la dittatura nazi-fascista. Non tutti reagirono allo stesso modo: la maggioranza scelse di non scegliere e rimase indifferente a ciò che stava accadendo a una parte dei loro concittadini; alcuni si schierarono dalla parte dei carnefici; altri, davanti alla barbarie della dittatura, ebbero il coraggio di scegliere di compiere “il bene possibile”. Queste persone sono state riconosciute Giuste tra le Nazioni e sono per noi un esempio, fonte di speranza e di conforto.

  • Adatto alla V classe della scuola secondaria di secondo grado
  • Un incontro da 90'/120', a cui può seguire uno o più incontri di approfondimento
  • € 4,00 a studente (minimo 60 €, massimo 25 studenti)

L'incontro può essere fatto in classe,
presso il Museo Ebraico di Bologna
o su piattaforme per la didattica a distanza.

Sono a disposizione dei docenti per creare insieme percorsi/progetti alternativi a quelli proposti.

Per informazioni e prenotazioni
o telefona a Francesca 3495480585

Commenti